Homepage
Bookmark and Share

News

"Quale coscienza, quale inconscio?" a cura di Daniele Ribola e Giulia Valerio
13-05-2017

 

Fino al 14 maggio 2017. 

 

Da bambino Jung amava sedersi sulla grabde pietra che stava nel giardino di casa e si chiedeva : "Sono io seduto sulla pietra o sono la pietra su cui lui è seduto?". Chi è il soggetto? Il nostro Io è il soggetto dell'inconscio o è l'inconscio a essere il soggetto?

Chi sogna chi?In una visione orientale Vishnu, sdraiato sulle acque primordiali  e circondato dal serpente Ananta, sogna il mondo e lo rende così esistente e possibile.

Siamo abituati a considerare la coscienza e l'inconscio come campi ben distinti con caratteristiche e scopi diversi.

 

La psicanalisi stessa nasce nel mito della coscienza : tutto ciò che non è cosciente dovrebbe divenirlo. La coscienza è un obbligo morale , anzi nel linguaggio comune spessp coscienza si identifica a coscienza morale.

 

COSTI

QUOTA TUTTO COMPRESO EURO 220,00

NON RESIDENTE EURO 170,00

PER PRENOTAZIONI E INFORMAZIONI : 0571 51411 - 393 979 6984

sanvito@san-vito.com

Si richiede anticipo di Euro 100,00


[Torna agli articoli]